L’Arci “Stand By;” è un’associazione di promozione sociale ai sensi della legge 383/2000, soggetto attivo del terzo settore italiano e internazionale. L’APS opera in un contesto locale (Santeramo in Colle -BA- e dintorni) ma, grazie alla rete dei circoli di cui fa parte, può contare su una fitta rete di rapporti con i Comuni, le istituzioni, gli enti, le associazioni, gli istituti di formazione; dal 2004 porta avanti iniziative stabili e riconosciute a livello sovra-regionale quali il “Murgiafest” e la “Decemberfest”, contenitori di dibattiti, live music, mostre e performance artistiche, coinvolgendo, nel corso degli anni, centinaia di artisti (attori, musicisti, illusionisti, danzatori).

 

A partire dal 2013 l’Associazione ha convogliato parte delle energie e delle professionalità dei soci nella partecipazione a bandi pubblici, aumentando la capacità della stessa di incentivare il fermento locale, la progettazione dal basso, la cooperazione, le iniziative per il territorio, le azioni di rigenerazione urbana.

A titolo esemplificativo, a seguito della partecipazione al bando “Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici” promosso dal DGSCN, l’ARCI Stand by ha avviato azioni di riqualificazione urbana di un immobile di pregio da anni in disuso, il Palazzo Marchesale di Santeramo in Colle, creando uno spazio di coworking, “Officine Stand By”, in cui, oltre a creare una fitta rete di soggetti pubblici e privati e sviluppare forme di partecipazione dell’intera comunità, ha organizzato esposizioni artistiche, workshop e iniziative di impatto anche internazionale:

  • Mostra d’arte contemporanea “Too Much – Esagerata(mente)”, una collettiva d’arte – ideata da Daniela Raffaele e curata da Massimo Nardi con il Patrocinio del Comune di Santeramo in Colle (BA) e della Città Metropolitana di Bari. La mostra rappresenta la tappa di un viaggio alla scoperta delle imprevedibili possibilità espressive ottenute dal matching  fra affermate personalità e talenti emergenti attivi del circuito dell’arte contemporanea;
  • Mostra fotografica “TAMIL”. Mostra sugli scatti realizzati da Antonio Lionetti, racconta i volti umili e generosi dei lavoratori e degli abitanti Tamil di una delle più grandi coltivazioni di thé dello Sri Lanka.
  • Mostra fotografica “Sguardi d’Etiopia”. Rassegna fotografica sulla nazione africana, con gli scatti realizzati da Mario Di Bari.
  • Mostra fotografica “Varanasi”. Mostra sugli scatti realizzati da Antonio Lionetti: Varanasi, conosciuta anche come Benares, o ‘la città del Dio Shiva’, rappresenta un luogo sacro per gli induisti, poiché sorge sul fiume sacro Gange.
  • Mostra artistica “Cina: Un dialogo con l’Arte Contemporanea”- In collaborazione con “Hande Culture” – Associazione per interscambio artistico culturale Italia-Cina. Collettiva d’arte di noti artisti cinesi, docenti delle più importanti Accademie di Belle Arti in Cina, tra cui la China Academy of Art di Hangzhou.
  • Mostra artistica “Occhi: il fiume sotterraneo del dolore” – a cura di Claudio Vino. Mostra su Pierpaolo Pasolini, attraverso il viaggio e l’utopia.

Rilevante, nel 2018, la collaborazione nel progetto Arte Urbana Mutamenti “street art”nel centro storico di Cassano delle Murge (Ba), un percorso volto alla sensibilizzazione di zone e aree di valenza storica ridotte al degrado. Una sfida in cui l’arte e la bellezza combattono il degrado e l’indifferenza del cuore del borgo antico scrigno di storia ed arte territoriale, sempre più vittima di atti vandalici e abbandono. Artisti emergenti e affermati anche nel panorama internazionale hanno realizzato opere in alcune zone del centro storico cassanese, proprio in quelle che più hanno richiesto attenzione. Opere esposte come in un museo a cielo aperto, su muri scrostati, pareti instabili e offese dal degrado, percorsi trascurati e maltrattati, al fine di sviluppare armonia, vivibilità e cura degli spazi e delle persone.

L’Arci Stand by ha inoltre collaborato alla realizzazione delle attività di promozione musicale proposte nell’ambito dei seguenti avvisi pubblici (2017 – 2019):

  • “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura” nel settore “Live nazionali ed internazionali” promosso da SIAE e MIBACT, per sostenere e valorizzare il talento culturale e creativo dei giovani artisti italiani. Proposta presentata dal Comitato Regionale ARCI Puglia, che ha puntato su un’artista al 100% pugliese, Mama Marjas, capace di trasformare la sua musica in strumento di sensibilizzazione su tematiche quali: l’integrazione e l’accoglienza, il lavoro, l’inquinamento ambientale, la valorizzazione e il rispetto delle donne.
  • “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura” nel settore “Live nazionali ed internazionali” promosso da SIAE e MIBACT. Proposta presentata da “High Grade Entertainment”, con la band “Muiravale Freetown”.
  • “Per Chi Crea” – Promosso da SIAE e MIBAC – Live e promozione nazionale e internazionale. Proposta presentata dal Comitato Regionale ARCI Puglia, con un tour dell’artista Erica Mou dedicato a dieci figure femminili che hanno fatto la storia, con dieci anni di canzoni per raccontarle. 

Dal settembre 2019, inoltre, l’associazione Arci “Stand By;” gestisce, a Santeramo in Colle, uno degli sportelli migranti di “Caravan”, il centro interculturale coordinato dall’Associazione “Fornello” di Altamura. Il centro rappresenta un nuovo punto di riferimento territoriale, un luogo di confronto e scambio interculturale fra cittadini del mondo, per generare opportunità di scambio e di integrazione.

Dal Gennaio 2020, l’associazione ha attivato, inoltre, in collaborazione con AFG (Associazione di Formazione Globale), il Servizio Civile Nazionale Arci, ospitando due civilisti.

Infine, a marzo 2020 l’Arci Stand By è risultata vincitrice del bando Luoghi Comuni della Regione Puglia, che finanzia progetti di innovazione sociale da realizzare in spazi pubblici sottoutilizzati, aggiudicandosi la gestione dell’immobile dell’ex Conservatorio di Santa Croce di Altamura (BA). Il progetto Crocevia Standby punta ad immaginare un nuovo modello di sviluppo per la Puglia e per il Sud, coniugando passato e futuro, memoria e progetto, materiale e immateriale, identità e contaminazione, storia ed innovazione. Intorno a cinque ‘M’ evocative che l’associazione declina con licenza in: Mezzogiorno, Mediterraneo, Mondo, Murgia, Madre. Si pensa allo spazio, infatti, come una piattaforma di condivisione della cultura, attivata mediante strategie di partecipazione della popolazione locale: il luogo non solo sarà adibito ad Ostello della Gioventù e Museo della Pietra, ma rappresenterà un punto di riferimento per l’organizzazione di eventi artistici e culturali nonchè attività legate al turismo ed alla promozione del territorio.

Nel 2021, l’ARCI “Stand by;” è risultata vincintrice del progetto dal titolo “Street Art Lab – Compagna di cammino” che prevede la realizzazione di opere di street art sulla vita e le opere di Francesco Netti sui muri esterni della Biblioteca Comunale “G.Colonna” di Santeramo in Colle e vedrà coinvolti giovani artisti santermani coadiuvati da un noto street artist, Daniele Nitti, noto al mondo dell’arte come Hope. Non mancheranno le visite guidate “immersi” nella vita di Francesco Netti all’interno delle sale della biblioteca, che saranno preposte all’itinerario conoscitivo della vita dell’artista attraverso l’uso di pannelli grafici, apposite app e della realtà immersiva.

Dal 2022, a seguito della vincita di un bando comunale per l’affidamento per 5 anni, l’associazione ha la gestione degli spazi interni della Ferrovia di Santeramo in Colle, pronti a diventare un hub di interscambio di idee, eventi ed attività che possano coinvolgere la cittadinanza santermana e limitrofe. Il progetto prende il nome di Km.124